venerdì 7 ottobre 2016

Chi fa molti sbadigli è più intelligente della media

Sbadigliare aiuta ad ossigenare il cervello, farlo molte volte è sintomo di intelligenza. A sostegno di questa teoria arriva un nuovo studio, pubblicato su 'Biology Letters'. Se gli sbadigli più grandi producono un effetto 'rinfrescante' maggiore, gli autori del lavoro hanno ipotizzato che gli animali con il cervello più grande producessero sbadigli più imponenti. Ebbene, i dati mostrano che è proprio così: i 'cervelloni' fanno sbadigli più lunghi.  



Lo studio, condotto da Andrew Gallup della State University of New York a Oneonta, ha esaminato 29 mammiferi: il peso del loro cervello era stato valutato in un lavoro precedente. I ricercatori hanno esaminato gli sbadigli, misurandoli attraverso video scaricati per lo più da Youtube, in modo da calcolare la durata media dello sbadiglio per ogni specie. Confrontando i dati, gli scienziati hanno scoperto che il peso del cervello e il numero dei neuroni corticali sono predittivi della durata dello sbadiglio. E questo in modo più preciso rispetto alla dimensione del corpo o alla grandezza relativa del cervello.  
Gorilla, cammelli, cavalli, leoni, trichechi ed elefanti africani fanno sbadigli più brevi rispetto agli esseri umani, e questo ha senso perché il loro cervello è più piccolo del nostro. In altre parole, la durata dello sbadiglio non sembra correlata alle dimensioni del corpo, ma a quelle del cervello. "Coerentemente con questi risultati - riferiscono gli autori sul 'Washington Post' - abbiamo anche scoperto che i primati tendono ad avere durate dello sbadiglio più lunghe e variabili rispetto agli altri mammiferi". 

Post più popolari