martedì 12 dicembre 2017

Kim dei Cugini di Campagna: "Sono disperato e canto per strada"

Dal successo con i Cugini di Campagna al marciapiede. Marco "Kim" Ochietti, voce in falsetto del gruppo dal 1986 al 1994, ha raccontato a "Settimanale Dipiù" la sua tragica storia: "Ero ricco, famoso e giravo il mondo. Ora per campare sono costretto a esibirmi per strada e spero nella benevolenza delle persone per racimolare qualche spicciolo. 



Ma nessuno mi sentirà mai cantare Anima Mia, mi fa troppo male pensare a quello che non ho più".
Nel corso degli anni i Cugini di Campagna hanno cambiato ben cinque voci (l'attuale è il 35enne Daniel Colangeli). Gli altri cantanti hanno continuato come solisti o produttori, mentre la carriera di Kim non è più riuscita a decollare una volta lasciata la band.
"La mia vita precipitò: i risparmi finirono, mi separai dalla donna con cui ho avuto una figlia e i locali non mi chiamarono più a cantare. Andai a vivere con mia mamma e mio fratello, entrambi disabili, ma la pensione di mia madre non bastava. Avevo il rimpianto di quella che avrebbe potuto essere la mia vita" ha raccontato. Disperato per la situazione, Occhetti cercò di contattare i suoi ex compagni "ma nessuno mi venne incontro. Kim non esisteva più per quel mondo".
Da sei anni canta per strada, ma spera sempre di riscattarsi prima o poi: "E' dura, anche perché non sono un abusivo. Posso esibirmi solo per quattro ore al giorno, nemmeno tutti i giorni. Ho imparato a vedere i lati positivie e le persone mi fanno i complimenti, nelle giornate in cui mi va bene. Ho scritto alcune canzoni e mi piacerebbe portarle a Claudio Baglioni. Intanto sono obbligato a esibirmi per strada, ma Anima Mia non la canterò mai".

lunedì 11 dicembre 2017

Sobral, cuore nuovo per il vincitore dell'Eurovision: "Trapianto perfettamente riuscito"

Nell'ultima edizione del Festival dell'Eurovision, che per la prima volta dopo parecchi anni aveva visto il ritorno dell'Italia con la partecipazione di Francesco Gabbani, aveva commosso e convinto tutti. 



Salvador Sobral, il cantante portoghese che ha vinto l'Eurovision 2017, può avere una speranza di tornare a una vita normale dopo aver subìto, nei giorni scorsi, un trapianto di cuore.
I problemi cardiaci di Sobral non erano un mistero e hanno ispirato la sorella a scrivere, per lui, il brano cantato poi all'Eurovision, 'Amor pelos dois'. In occasione della serata finale, quella del trionfo, la sorella era anche salita sul palco insieme a Sobral. Nel settembre scorso le condizioni si erano decisamente aggravate e solo un trapianto di cuore avrebbe potuto salvargli la vita.
L'intervento, realizzato nell'ospedale Santa Cruz di Lisbona, è perfettamente riuscito. Lo riportano, tra gli altri TgCom24 e TicinOnLine. Sobral, che si trova ancora in ospedale, ora dovrà affrontare una lunga riabilitazione che lo costringerà ad uno stop forzato dalle scene per diversi mesi.

Post più popolari